campeggi in costiera amalfitana

Campeggi in Costiera Amalfitana

Visitare la Costiera Amalfitana è sempre una scelta che soddisfa ogni tipologia di viaggiatore. Il mare di un azzurro raro, le calette nascoste, la storia, l’arte, gli scorci, insomma, tutto quello che può servire per una giornata fuori porta.

Ed anche i camperisti, con la loro casa a quattro ruote al seguito, iniziano a sceglierla come meta per le proprie vacanze.

Spostarsi in camper regala nuovi paesaggi ogni giorno e non costringe a cercare hotel e case vacanze dove alloggiare: tutto è a portata di mano in un ambiente raccolto ma pur sempre famigliare.

I campeggi in Costiera Amalfitana, a differenza delle altre strutture ricettive, non offrono grandi possibilità; i novelli camperisti che decidono di svegliarsi direttamente sul mare o indossare le scarpe da trekking per visitare il conosciutissimo Sentiero degli Dei, dovranno seguire alcune dritte per organizzare al meglio il proprio campeggio.

La Costiera Amalfitana è una perla italiana e visitarla significa davvero conoscere una parte profonda del nostro Paese. Nonostante il territorio non sia sempre semplice da percorrere e nei mesi estivi i turisti intasino le strade rendendo difficoltosi anche i piccoli spostamenti, vale sempre la pena perdere qualche giorno per ammirarla.

La fortuna per chi viaggia in camper potrebbe essere proprio quella di raggiungerla in qualsiasi periodo dell’anno, anche in autunno se non si vuole andare al mare: avendo la casa a quattro ruote come alloggio non si deve aspettare l’apertura primaverile degli alberghi.

I 13 comuni della Costiera D’Amalfi hanno tutti bellezze da vedere, e la strada 163, che li collega, rende lo spostamento piuttosto lineare. Partendo da Salerno si incontrerà subito Vietri sul Mare, famosa per le sue deliziose ceramiche, per proseguire verso Cetara, incantevole borgo di pescatori ed arrivare a Maiori e Minori.

Ma la Costiera Amalfitana è anche e soprattutto rappresentata dalle sue cittadine più famose: Ravello, la città della musica, Positano ed Amalfi, arte e storia allo stato puro. Ma anche dal Fiordo del Furore, luogo magico e pittoresco adorato soprattutto dagli amanti della natura e dei luoghi incontaminati.

Zone migliori per un camping in Costiera

La natura ancora intatta e la conformazione geologica di questa zona della Campania hanno lasciato pochissimo spazio di movimento all’uomo, evitando la costruzione di strutture ricettive vicino alle rocce così a picco sul mare.

Una grande fortuna per gli ambientalisti ma un po’ meno per i camperisti che devono obbligatoriamente allontanarsi dal centro per sostare.

Tramonti, ad esempio, può offrire diversi camping grazie ai suoi vasti spazi, così come Minori, dove si potrà usufruire di un’idea innovativa di campeggio, l’agricampeggio; o addirittura affittare una tenda per dormire direttamente sotto le stelle.

Se invece si preferisce campeggiare più al centro, per evitare spostamenti troppo lunghi, Furore e Scala potrebbero essere delle valide alternative.

L’importante è ricordarsi di prenotare per tempo, vista la vastissima richiesta ed i posti limitati, e soprattutto capire i periodi di apertura: alcuni campeggi offorno i loro servizi solo nei tre mesi estivi, per poi dedicarsi a migliorie e ristrutturazioni.

Alternative al Camper

Se la Costiera è la meta che si sceglie, ma si preferisce sostare in una zona periferica per evitare lo stress del traffico, una valida opportunità è quella di usufruire dei mezzi pubblici.

La linea della SITA, che collega tutti e 13 i Comuni, è molto efficiente ed effettua corse durante tutta la giornata: dalle 5.00 del mattino fino alle 22.00 di sera.

Un’idea piuttosto pratica potrebbe essere quella di sostare in un campeggio qualche km più fuori, come quello di Nerano, una ventina di chilometri da Positano, per poi spostarsi facilmente. Un camping davvero all’avanguardia, direttamente sul mare, con discesa sui stabilimenti balneari e barbecue per le gustose grigliate in famiglia.

Tour in Costiera Amalfitana

Scopri la Costiera Amalfitana con una visita guidata d’autore

Perché fare una vacanza in camper

Spesso si è pensato che il campeggio fosse l’ultima alternativa per godersi una vacanza di vero relax, ma ormai è un’idea che non trova più i suoi riscontri.

Scegliere il camping è diventata sempre più una valida alternativa, non solo per il costo, che risulta naturalmente minore se paragonato ad una vacanza in hotel, ma anche e soprattutto per la possibilità di spostarsi e visitare diversi luoghi; portandosi appresso una vera e propria casa.

Proprio per questo le aree camping sono divenute dei veri e propri “paesini”, con tanto di aree gioco, botteghe per la vendita dei prodotti tipici e dei souvenir, fermate degli autobus quasi a ridosso. Un micromondo a portata di turista.

Campeggiare nella Costiera Amalfitana è per tutti?

Sostare nei campeggi in Costiera è un’esperienza davvero pertutti. Superate le prime difficoltà di tipo logistico, seguendo i consigli appena riportati, si potrà godere di un’avventura davvero da ricordare.

Viaggiare in camper è ancora una vacanza sostenibile economicamente, che elimina tutto quello stress delle prenotazioni e degli occhi sempre puntati sulle offerte e sui last minute delle strutture ricettive. Inoltre, i vari infopoint presenti, dove poter avere tutte le informazioni per un tour più accurato e i campeggi leggermente lontani dal centro potrebbero rendere la vacanza più semplice di quanto ci si aspetti.

Perciò forza, il camper è pronto.

Visita Positano in Scooter

Esplora la Costiera Amalfitana su due ruote e goditi le vacanze