santagata sui due golfi

Sant’Agata sui Due Golfi e Nerano: due luoghi magici sulla Costiera Amalfitana

C’è Capri con i suoi faraglioni, Positano con le sue boutiques e Amalfi con i suoi limoni, ma la Costiera Amalfitana non è tutta qui: ci sono anche località più riservate ma altrettanto belle come Sant’Agata sui Due Golfi e Nerano, dove si possono passare delle giornate indimenticabili.

Se volete sapere come continuate a leggere: vi sveleremo cosa fare in questi due borghi con tanti suggerimenti e curiosità!

Nerano e le sue splendide spiagge

Incastonato fra le tante calette che si trovano sulla costa, Nerano è stato da sempre un paese di grande bellezza, apprezzato per la presenza di acqua cristallina e un panorama da favola, tanto da aver conquistato anche diversi esponenti dell’aristocrazia romana che, fin dall’antichità, hanno eretto qui le loro ville.


Pare addirittura che qui soggiornò il famoso Nerone, l’ultimo imperatore romano della dinastia Giulio-Claudia: sempre secondo la leggenda il borgo deve il suo nome proprio a questa figura.

È difficile non sentirsi re del mondo in questo luogo tranquillo e al tempo stesso spettacolare, soprattutto tuffandosi nella spiaggia principale di Marina del Cantone, ideale per gli appassionati di snorkeling, o prendendo il sole sulla spiaggia di Recommone, raggiungibile a piedi seguendo un suggestivo sentiero che si snoda fra il mare e le scogliere.

Amate la buona cucina? Allora non dimenticatevi di provare gli spaghetti alla Nerano da Mariagrazia, il ristorante che ha ideato questa ricetta che fra i suoi estimatori annovera il mitico Totò e addirittura Eduardo De Filippo!

Sant’Agata sui due golfi

nerano costiera amalfitana
Foto: @Cerasella.89 / Instagram

È impossibile non innamorarsi di Sant’Agata dei Due Golfi, che prende il nome proprio per il panorama mozzafiato che si osserva da qui, a metà fra il Golfo di Napoli e quello di Salerno: Vesuvio, Capri e Isole Li Galli tutti uniti in un unico colpo d’occhio.

Non è un caso se qui nel 1800 da tutta Europa giungevano viaggiatori impegnati nel Gran Tour come gli scrittori Goethe e Stendhal, che soggiornarono proprio al Monastero del Deserto.


Se volete sentirvi un po’ come loro, non dimenticate di raggiungere l’edificio (percorrendo brevemente Via del Monastero) per osservare il mare e la macchia mediterranea della collina.

Per chi ama le nuotate, invece, consigliamo un bel bagno nella baia che si trova nei pressi del  fiordo naturale di Marina di Crapolla, un luogo calmo dove rigenerarsi e scoprire qualche angolo nascosto della Costiera Amalfitana.

Finite la giornata al ristorante Don Alfonso 1890, un locale esclusivo e pluripremiato che vanta perfino diverse stelle Michelin: qui troverete tutti i gusti di mare più ricercati e un’accoglienza impeccabile.

Come arrivare a Sant’Agata sui Due Golfi e Nerano

Il modo migliore per viaggiare senza rinunciare ad ammirare le bellezze del golfo è scegliere la linea di bus SITA: in particolare, se partite da Sorrento scegliete il nastro blu, mentre per chi arriva da Massa Lubrense è più comodo il nastro verde.


Per spostarvi fra i due paesi si possono scegliere sempre gli autobus oppure prendere l’automobile: la strada di collegamento di solito non è tanto affollata quanto quelle della Costa di Amalfi e vi permetterà di arrivare a destinazione in una decina di minuti.

Se preferite muovervi in barca purtroppo non ci sono collegamenti collegamenti diretti con le località più note come Positano o Sorrento, ma potrete comunque trascorrere qualche ora in totale relax prenotando un’imbarcazione e attraccando al largo delle spiagge: ricordatevi che siete in una zona protetta ed è necessario non sporcare o minare la salute dell’ambiente.

Chi ama spostarsi a piedi potrà dedicare qualche ora al trekking: ci sono diversi sentieri che vi porteranno in punti panoramici come quello che da Nerano arriva direttamente davanti ai Faraglioni di Capri, l’ennesima meraviglia di questa zona dove non ci si stanca mai di sorprendersi.



Booking.com