sentiero dei limoni in costiera amalfitana

Sentiero dei Limoni

Il Sentiero dei Limoni della Costiera Amalfitana è considerato uno dei più bei sentieri d’Italia.

Quando nacque, questa via era il solo collegamento fra i due borghi di Minori e Maiori; la strada alternativa, infatti, era rappresentata dal mare.

Ad oggi, le due cittadelle sono connesse dalla moderna statale amalfitana, ma il Sentiero dei Limoni mantiene il suo fascino storico e naturalistico.

Questo sentiero a gradini attraversa alcune delle più note e tipiche zone amalfitane, tra cui la coltivazione dello sfusato amalfitano.

Lo sfusato è un limone caratteristico del luogo; questi agrumi, oltre a dare il nome alla passeggiata, sono noti in tutto il mondo per la loro forma, il profumo e lo squisito sapore.

Il percorso attraversa il piccolo villaggio di Torre e prosegue lungo il costone montuoso che separa Maiori e Minori.

Si tratta di una passeggiata piuttosto agevole, adatta anche agli inesperti ed ai bambini, che costeggia uno dei tratti più spettacolari della costiera.

La lunghezza del sentiero è pari a 3 km e la durata del percorso è di circa 2 ore.

Capire come arrivare è semplice, il sentiero è presente su qualsiasi mappa e alla partenza è presente un comodo parcheggio; il costo non è un problema perché il Sentiero dei Limoni è completamente gratis.

L’itinerario presenta anche alcune interessanti variazioni e deviazioni: seguendo la lunga scalinata, è possibile giungere all’antico Convento di San Nicola ed alla spettacolare città di Ravello.

il sentiero dei limoni
Foto: nppov / instagram

La strada del Sentiero dei Limoni è un caratterizzata da salite e da discese alternate: questa via, costellata di gradini e gradoni, di terrazze panoramiche, di antichi pergolati carichi di limoni, affascina ogni anno migliaia di persone.

Il sentiero ha una storia antica: secoli e secoli or sono, agricoltori e contadini modellarono giorno dopo giorno questa strada unica.

Percorrendo il sentiero con calma e attenzione si ammira certamente con stupore la bellezza naturale del luogo, ma si può anche immaginare – e percepire – l’enorme fatica provata dalle portatrici di limoni che, con diligenza, portavano i frutti alle spiagge di Minori e Maiori, dove le navi salpavano per la Spagna, la Francia, l’Inghilterra e il resto d’Europa.

Percorso del Sentiero dei Limoni: informazioni utili

Chiunque abbia percorso questo sentiero ne resta sempre affascinato e colpito: non per niente, il Sentiero dei Limoni è meta di turisti non solo italiani ma provenienti da tutta Europa.

Data la sua straordinaria bellezza, sono migliaia le persone che ogni anni organizzano gite ed escursioni per affrontare una delle vie più antiche e belle d’Italia.

Ecco, dunque, tutte le informazioni utili per percorrere il Sentiero dei Limoni e non perdersi nessuno dei meravigliosi segreti di questo storico itinerario naturale.

Come arrivare al Sentiero dei Limoni e cosa vedere nelle vicinanze

  • Minori (2.4 Km)
  • Maiori (4.2 Km)
  • Villa Romana (2.2 Km)
  • Amalfi (5.8 Km)
  • Pasticceria Sal Del Riso (2.4 Km)

Il Sentiero dei Limoni è molto semplice da raggiungere: comunemente si parte da piazza Milo, alle porte del borgo di Maiori: la piazza si trova proprio di fianco alla Collegiata di Santa Maria a Mare.

La collegiata si riconosce per la sua famosa cupola di maiolica; il sentiero si sviluppa quindi verso Minori.

L’antica strada, che rientra di diritto fra i sentieri più belli d’Italia, è segnalata da appositi cartelli tutti intorno alla zona: vicino all’ingresso è presente un comodo parcheggio per automobili, gratuito – così come è gratuito il sentiero stesso.

Il Sentiero dei Limoni può essere percorso in entrambi i sensi, anche partendo da Minori, se ci si trova già dall’altra parte.

L’inizio del Sentiero dei Limoni è facilmente riconoscibile: infatti, all’entrata si attraversa una vegetazione molto densa, composta da piante di vite e ulivi.

Dopo essersi addentrati nel sentiero, passeranno alcuni minuti e si inizierà a scorgere una meravigliosa valle accerchiata da terrazze: la strada inizia a rendersi un poco meno ripida e ovunque si guardi gli occhi cadranno su alberi di limone e piccole, adorabili abitazioni. Inizia così il Sentiero dei Limoni.

Durata e difficoltà del Sentiero dei Limoni

Il Sentiero dei Limoni è un continuo sali-scendi, molto dolce, ed il dislivello totale è pari a 410 metri.

Si tratta di un sentiero lungo circa 3 chilometri che, senza pause troppo lunghe, può essere percorso facilmente in circa due ore.

È un sentiero dal livello medio-facile, che può essere percorso anche da bambini e persone poco esperte; per intraprendere l’antica via della Costiera Amalfitana non saranno necessarie attrezzature specifiche: un paio di scarpe da ginnastica è più che sufficiente.

Durante il percorso si dovranno affrontare delle scalinate, alcune da salire altre da scendere.

La strada era particolarmente tortuosa e insidiosa per i contadini che trasportavano ceste cariche di limoni, ma i turisti possono godersela con calma, sostando lungo le terrazze panoramiche e facendo uno spuntino a metà strada.

Inoltre, il Sentiero dei Limoni è sempre aperto e da queste parti il clima lo consente.

Cosa vedere lungo il Sentiero dei Limoni

Come accennato nelle righe precedenti, il Sentiero dei Limoni è particolarmente amato per i punti panoramici: infatti, lungo la via è pieno zeppo di terrazze coltivate con piante locali, dalle quali si scorge un panorama mozzafiato sulla Costiera Amalfitana.

Inoltre, un’attrazione tipica del sentiero sono i numerosi limoneti e vigneti che, rivolti verso il Mediterraneo, restano sospesi sulle pareti rocciose a strapiombo sul mare sottostante.

Attraversando splendidi giardini e limoneti per circa tre chilometri, si osserveranno i piccoli e piacevoli comuni campani di Maiori, Torre, Ravello e Minori.

Lungo la strada sono presenti molte trattorie tipiche e alcuni ristoranti con vista panoramica: per gli amanti del pic-nic, inoltre, è possibile sostare in aree pubbliche e mangiare, godendo di una vista strabiliante.

I bellissimi panorami della Costa d’Amalfi, stupendi durante ogni mese e stagione dell’anno, non sono l’unica attrazione: una delle deviazioni più consigliate è Ravello.

Ravello è una tappa importante: si tratta di un borgo dove storia e bellezza si fondono, dove si percepiscono cultura e lavoro, sacrificio e voglia di realizzare meraviglie.

Altra tappa imperdibile è Torre: questo piccolo borgo lo si attraversa durante la camminata ed è incastonato in un magnifico angolo della costiera; durante il giorno è baciato dai raggi solari e la sua posizione, su un promontorio, dimezza la strada tra Minori e Maiori.

Proprio in questo piccolo comune è possibile visitare una delle zone campane dove la diffusione e la qualità del limone è al massimo del suo potenziale. Da numerosi secoli, infatti, i limoni sono i frutti più frequenti, più coltivati e più noti di Torre e della costiera stessa.

Per gli appassionati delle fotografie panoramiche e dei selfie, la vista ritenuta più suggestiva la si gode dal belvedere della ‘mortella’ (nome dialettale del mirto), un liquore molto presente nella regione.

Da quella terrazza si possono scorgere Ravello, Atrani e – in lontananza – persino Amalfi.

Verso la fine del sentiero, poco distante da Torre, si giunge a un bivio: qui occorre scegliere se andare a destra oppure a sinistra.

A sinistra si concluderà il sentiero, andando verso la cittadella di Minori, la ”Città del Gusto della Costiera Amalfitana”; proseguendo verso destra, invece, si salirà per visitare l’incredibile campanile della Annunziata del XII secolo.

Da lì, è possibile imboccare altri piccoli sentieri, meno noti ma altrettanto ricchi di storia e di bellissimi punti panoramici.

Conclusione

Il Sentiero dei Limoni, che parte da Maiori e si chiude a Minori, si conferma dunque come una delle vie più antiche e belle d’Italia.

Essendo semplice da percorrere, facilmente raggiungibile e completamente gratuito, questo sentiero è adatto a chiunque voglia spendere un paio d’ore del suo tempo ammirando un panorama spettacolare sulla Costiera, costellato di magnifici limoneti e uliveti, e da piccole amene abitazioni.

Le attrazioni storiche e culturali lungo il sentiero non mancano, e la passeggiata è ricca di luoghi suggestivi e indimenticabili.



Booking.com

error: Content is protected !!